Canalette e Canali per reti principali

  • ILCEV Canalette e Canali per reti principali
  • ILCEV Canalette e Canali per reti principali
  • ILCEV Canalette e Canali per reti principali

Canalette e Canali per reti principali – Settore Irrigazioni

Il canale prefabbricato è sempre il mezzo più razionale ed economico per il trasporto naturale dell’acqua, oggi sempre più indispensabile per la natura e la vita dell’uomo. Per la realizzazione delle reti di bonifica, la gamma dei manufatti ILCEV comprende preformati a sezione rettangolare e a sezione trapezia. Gli elementi sono studiati per ottenere la massima compatibilità data dal perfetto incastro geometrico dei profili maschio e femmina. Questa caratteristica, derivante dal complesso sistema di controllo qualità del processo produttivo aziendale, consente una notevole velocizzazione della fase di posa ed elimina la necessità di stuccature di sigillatura. L’impiego degli elementi ILCEV a sezione rettangolare e trapezia rappresenta una risposta alle esigenze di razionalizzazione dell’utilizzo del territorio. Ogni manufatto viene realizzato sulla base della portata idraulica e del carico permanente ed accidentale individuati dal progettista.

Richiedi maggiori informazioni
    Dati tecnici Canale d'irrigazione sezione policentrica
    La ditta si riserva il diritto di modificare in qualsiasi momento caratteristiche tecniche e dimensioni.
    Dati tecnici Canale d'irrigazione sezione trapezioidale
    La ditta si riserva il diritto di modificare in qualsiasi momento caratteristiche tecniche e dimensioni.

    Sezione policentrica

    • UNI 8981
    • DIN 4263
    • EN 206

    Sezione trapezoidale

    • UNI 8981
    • DIN 4263
    • EN 206

    Fornitura e posa di canalette per irrigazione di lunghezza non inferiore a metri…. e dimensioni interne mm….x…., prefabbricati in calcestruzzo di cemento portland (o ad alta resistenza ai solfati su richesta) vibro-compresso a sezione armata, con incastro a bicchiere e anello di giunzione tipo giuntoplasto.
    La giunzione tra gli elementi dovrà essere realizzata solamente mediante apparecchiature idonee, decreto legislativo 494/96, previo controllo in stabilimento delle tolleranze dimensionali che non dovranno superare quelle stabilite nel Capitolato Speciale d’Appalto.
    I manufatti dovranno essere realizzati da ditte certificate UNI EN ISO 9001 e dovranno essere controllati nelle varie fasi della produzione secondo quanto previsto nelle tabelle dalla I^ alla V^ della guida applicativa I.C.M.Q. per la certificazione del sistema di qualità per le tubazioni prefabbricate in calcestruzzo.
    I manufatti dovranno rispondere alla normativa contenuta nelle DIN 4263, UNI 8520/2, UNI 8981, DM 12 dicembre 1985, circolare Ministero LL.PP. n° 27291 del 2 marzo 1986 e D.M. 14 febbraio 1992, esenti da fori passanti, poste in opera su base d’appoggio continua in cls di classe 250, delle dimensioni come da disegno, e gli eventuali rinfianchi come da indicazione del calcolatore statico (il tutto compreso), compreso l’onere di controllo della livelletta con l’ausilio di idonee apparecchiature laser.
    L’impresa è tenuta a fornire tutti i calcoli di verifica alla stabilità, firmati da un Ingegnere iscritto all’Albo e ad assumersi con lui ogni responsabilità conseguente.
    Le condutture andranno calcolate in modo da sopportare il riempimento di prima fase ed i carichi stradali propri della strada, in funzione della larghezza dello scavo e delle modalità di reinterro dello stesso. Norme di riferimento D.M.LL.PP. 14-02-92, D.M.LL.PP. 09-010-96, D.M.LL.PP. 03-12-87, D.M.LL.PP. 11-0-88.


    Inserite i vostri dati

     

    Dichiaro di avere letto e accettato l' informativa sulla privacy